BioSmart

La piattaforma Biosmart, in tutti gli elementi principali che ne compongono la soluzione, è costituita da tecnologie che rappresentano lo stato dell’arte, scelte o realizzate appositamente da esperti dei diversi segmenti tecnologici avendo come unici riferimenti la semplicità di utilizzo nello specifico contesto ortofrutticolo e la massimizzazione dell’accuratezza dei dati raccolti. 


I sensori per la raccolta dei dati, il modulo di aggregazione, la piattaforma cloud di raccolta dei dati, l’interfaccia di presentazione e il Marketplace di soluzioni di terze parti sono si incastrano come elementi di un puzzle tecnologico a formare un’unica piattaforma a supporto delle scelte agronomiche, produttive e commerciali del settore ortofrutticolo.

L’obiettivo della soluzione è di fornire un sistema di monitoraggio della produzione in campo che copra le fasi antecedenti alla raccolta e non richieda interventi dedicati per l’acquisizione delle informazioni.

La possibilità di monitorare e prevedere gli andamenti di crescita della produzione consente:

  • Migliore organizzazione della raccolta
  • Ottimizzazione dei costi post raccolta
  • Migliore Controllo Qualità
  • Supporto alla Certificazione  / Aderenza ai Disciplinari (es. BIO, DOCG) –Supporto al Comparto Assicurativo

La piattaforma Biosmart è composta da un device proprietario, che permette di raccogliere le misure direttamente sul campo e da una soluzione software integrata nel Cloud che si occupa, off-line, della acquisizione, storicizzazione, visualizzazione e analisi delle misure raccolte.

Il dispositivo viene direttamente installato sui mezzi che effettuano il lavoro ordinario sulla coltura senza aggiungere ulteriore costi per la raccolta delle informazioni.

Innumerevoli i vantaggi della soluzione Biosmart:

  • Nessuna attività forzatamente dedicata alla raccolta delle misure
  • Nessun tipo di connettività richiesto all’interno dell’appezzamento
  • Veloce e facile accessibilità dei dati raccolti
  • Estendibilità a soluzioni di terze parti per l’analisi dei dati (es algoritmi per la previsione della produzione)
  • Estendibilità a sensoristica di terze parti (sensori remoti on board o locali sul terreno)
  • Costi molto minori rispetto all’uso di droni, rover o soluzioni specializzate (sensori a terra, letture manuali)
  • Possibilità di condividere i dati con più attori (Consorzi, Cooperative, Assicurazioni, Enti di Certificazione, …)